Disastro ferrovie a Erba  Milano-Asso, un mese di disagi
Sui treni delle Nord i disagi sono diventati all’ordine del giorno

Disastro ferrovie a Erba

Milano-Asso, un mese di disagi

TrasportiIeri guasto a Varedo che ha creato ritardi

Ma è l’ultimo di una serie di imprevisti estivi

ai quali si uniscono i problemi dell’emergenza virus

Ieri mattina è toccato a un guasto infrastrutturale a Varedo. Nei giorni precedenti i problemi sono stati registrati a Canzo, Caslino d’Erba, Erba, Merone, Palazzolo Milanese, giusto per citare i casi più clamorosi. Cambiano i luoghi, non la sostanza: da un mese i guai sulla linea Milano-Asso si stanno moltiplicando, con buona pace dei pendolari che devono già sottostare alle limitazioni legate all’emergenza sanitaria.

Partiamo dalla fine. Ieri alle 7.30 Trenord ha annunciato un guasto agli impianti nei pressi di Varedo: il treno 618 partito da Asso alle 6.33 ha macinato 31 minuti di ritardo; il 621 partito da Cadorna alle 8.09 è arrivato a destinazione con 33 minuti di ritardo, mentre la corsa 1617 (partita sempre da Cadorna alle 7.39) si è limitata a 16 minuti.

Fosse un caso isolato non sarebbe una gran notizia, ma se guardiamo a quanto è accaduto dalla metà di giugno bisogna prendere per buona una frase comparsa ieri sul gruppo Facebook degli utenti della Milano-Asso: «Ci sono molte più probabilità che un asteroide ci colpisca rispetto a un giorno senza guasti».

Gli episodi sono numerosi e si sono susseguiti dalla fine di giugno a oggi.

(Luca Meneghel)


© RIPRODUZIONE RISERVATA