Erba pensa agli eventi estivi  «Permessi piccoli spettacoli»
La sala polifunzionale nell’ex tribunale è ideale per concerti

Erba pensa agli eventi estivi

«Permessi piccoli spettacoli»

L’assessore Vanetti studia un cartellone ridotto tra parco Majnoni ed ex tribunale: «Sfruttiamo gli spazi aperti e la sala polifunzionale». Ma addio ai mercoledì sotto le stelle

Gli eventi estivi? Non tutto è perduto. Se i grandi assembramenti resteranno un ricordo, com i mercoledì di shopping sotto le stelle, nei prossimi mesi l’assessore alla cultura Francesco Vanetti conta di intrattenere gli erbesi con piccoli appuntamenti diffusi.

Come concerti, spettacoli teatrali e comici che si potranno tenere al parco Majnoni e alla sala polifunzionale dell’ex tribunale. Il punto di partenza è l’ultimo decreto firmato dal premier Giuseppe Conte, il documento che dà il via alla vera fase due. «Dal 15 giugno - si legge nel decreto - gli spettacoli in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati».

«E a condizione - specifica - che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all’aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi». Insomma, osserva Vanetti, qualcosa si potrà fare.

«Per quanto riguarda le sale chiuse - dice - vorremmo riprendere con i concerti organizzati dalla società Dc Events nella sala polifunzionale dell’ex tribunale, un’esperienza interrotta con il lockdown. Lì si potranno rispettare tutte le norme, dal distanziamento ai controlli all’ingresso».

Per quanto riguarda l’esterno, l’assessore guarda al parco Majnoni. «Al teatro Licinium - ricorda - stanno per partire lavori di messa in sicurezza che dureranno fino a luglio, inoltre in quel contesto è più difficile controllare. Al Majnoni avremmo ingressi e uscite separate, oltre a grossi spazi. Abbiamo richieste per spettacoli teatrali e comici: nessun nome di grande richiamo ovviamente, ma tante possibilità per allietare un po’ gli erbesi».

Luca Meneghel


© RIPRODUZIONE RISERVATA