Erba, petizione contro la nuova antenna  Il sindaco: «Non c’è nulla da temere»
L’antenna in fase di montaggio nel parcheggio di via Trieste

Erba, petizione contro la nuova antenna

Il sindaco: «Non c’è nulla da temere»

Sono già 73 le firme contro il ripetitore innalzato nel parcheggio di via Trieste. I promotori hanno chiesto un incontro al primo cittadino e un’assemblea di quartiere

Più di settanta cittadini erbesi del quartiere di San Rocco guardano con sospetto l’antenna telefonica innalzata nel parcheggio di via Trieste, a pochi passi dalla sede dei vigili del fuoco e del Lariosoccorso. I firmatari hanno depositato una lettera in Comune: «Incontrerò i loro rappresentanti - risponde il sindaco Veronica Airoldi - ma non c’è nulla da temere».

La nuova antenna dell’operatore Wind Tre è comparsa nella seconda metà di luglio ed è visibile da tutto il centro città. L’impatto ambientale è notevole e i residenti sono preoccupati: «Siamo 73 cittadini - spiega la prima firmataria Alberta Chiesa - e chiediamo un incontro ufficiale al sindaco o la convocazione di un’assemblea di quartiere. Le preoccupazioni sono legate alle possibili conseguenze sulla salute dovute all’emissione di onde elettromagnetiche, anche in considerazione delle proporzioni dell’antenna».

(Luca Meneghel)


© RIPRODUZIONE RISERVATA