Erba, scontro su Ca’ Prina  Si è dimesso il presidente
L’ingresso della casa di riposo Ca’ Prina di Erba

Erba, scontro su Ca’ Prina

Si è dimesso il presidente

Ha accusato il Comune di ingerenza sulle scelte della casa di riposo

Nel pieno dell’emergenza coronavirus, il presidente di Ca’ Prina Alberto Motta si è dimesso con una lettera indirizzata ai membri del consiglio d’amministrazione. Martedì il cda si è riunito per designare il successore: è Luigi Cabano, che già ricopriva la carica di vicepresidente. Il cambio segue settimane di polemiche, culminate in un comunicato in cui Motta ha lamentato attacchi mediatici e l’impossibilità di effettuare tamponi a tappeto come richiesto dal sindaco.

«Le dimissioni - precisa Veronica Airoldi - sono state annunciate con una lettera indirizzata ai membri del cda. Motta era il mio delegato nel consiglio d’amministrazione della casa di riposo, quindi ho partecipato al posto suo alla riunione di martedì: come successore abbiamo eletto Cabano. Io nominerò al più presto un nuovo delegato del sindaco che possa dedicare il giusto tempo alla Rsa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA