Escursionista di Merone morto  L’ultima poesia prima della fine

Escursionista di Merone morto

L’ultima poesia prima della fine

È stata trovata nello zaino dell’escursionista morto sul Cornizzolo, e letta dal figlio Luca al funerale

C’era un’ultima poesia nello zaino di Ermanno Brivio consegnato alla famiglia dopo la tragedia, le ultime parole il cui semplice significato raccontano di un uomo tranquillo e in pace. Queste: «La vita è un’avventura di montagna, ora si sale e ora si scende, ma qualcuno mi accompagna sempre».

Queste poche parole sono state lette, non senza commozione, ieri dal figlio Luca Brivio durante la cerimonia funebre nella chiesa parrocchiale di Merone. Oltre 500 le persone presenti che hanno testimoniato la vicinanza alla famiglia dell’escursionista morto mercoledì sul Cornizzolo.

Un funerale con diverse parti cantate; Brivio, 74 anni, fisioterapista in pensione, fino allo scorso ottobre era nel coro parrocchiale e dei momenti toccanti, in particolare dopo le parole del figlio in molti hanno dovuto asciugarsi le lacrime.


© RIPRODUZIONE RISERVATA