Eupilio, festa al parco Gabbia  Giochi per tutti vicino al Segrino
Ecco come si presenta il parco Gabbia, vicino al lago del Segrino (Foto by Bartesaghi)

Eupilio, festa al parco Gabbia

Giochi per tutti vicino al Segrino

L’inaugurazione del nuovo allestimento, bambini entusiasti

I bambini non ce l’hanno fatta ad aspettare i tempi degli adulti. E già alle 10 hanno preso possesso dei nuovi giochi che, in fin dei conti, sono destinati proprio a loro.

L’inaugurazione con il sindaco Alessandro Spinelli, padre Giovanni Giovenzana e i bambini

L’inaugurazione con il sindaco Alessandro Spinelli, padre Giovanni Giovenzana e i bambini
(Foto by Bartesaghi)

L’accoglienza al parco Gabbia vicino al lago del Segrino è stata particolarmente calda da parte dei principali fruitori. Altalene a altre attrattive sono state testate ben prima dell’inaugurazione delle 11 di sabato 15 maggio avvenuta con la benedizione di padre Giovanni Giovenzana, il discorso di rito del sindaco Alessandro Spinelli e la presenza di rappresentanti della scuola dell’infanzia ed elementare. Insomma, un successo.

L’area verde attrezzata del parco Gabbia

L’area verde attrezzata del parco Gabbia
(Foto by Bartesaghi)

«Alle 10 mi ha chiamato il dipendente comunale dicendomi che c’erano i bambini e i ragazzini che volevano entrare al parco, già un’ora prima dell’inaugurazione, quindi lo abbiamo aperto – spiega Spinelli - Credo questo sia il miglior riconoscimento dell’importanza di quest’area verde». Un’area verde attrezzata sulla strada che costeggia lateralmente il Segrino, un posto dove fermarsi con i figli dopo una camminata, il successo del Parco Gabbia sull’angolo tra viale Combattenti e via Roma era assicurato.

Una panoramica del parco a ridosso del Segrino allestito con  i giochi inclusivi

Una panoramica del parco a ridosso del Segrino allestito con i giochi inclusivi
(Foto by Bartesaghi)

Quello inaugurato sabato è un intervento costato circa 50mila euro, e mette a disposizione giochi cosiddetti inclusivi, che assicurano divertimento e utilizzo anche ai bimbi in difficoltà. «Avere un parco di questo tipo, che possa accogliere tutti i bambini, è un segnale e l’auspicio che si vadano a rimuovere questi stereotipi legati alla disabilità. È un parco per tutti in cui si tutela il divertimento di tutti i bambini». «L’inaugurazione, tra l’incertezza sul meteo e il Covid, è stata organizzata in poche ore – conclude il sindaco -Mi preme ringraziare i componenti del mio gruppo che più si sono dati da fare: Sabrina Vannini, Lucilla Frigerio e Daniele Conti».

(Giovanni Cristiani)


© RIPRODUZIONE RISERVATA