La bici elettrica rubata a Erba trovata in un capannone di Albese
Nicola Ratti ritira al comando della polizia locale di Albavilla la bicicletta elettrica rubata a Erba

La bici elettrica rubata a Erba
trovata in un capannone di Albese

L’intuito della polizia locale di Albavilla ha risolto in poche ore il caso

Nella notte tra sabato 16 e domenica 17 gennaio la bicicletta è scomparsa da un garage di Erba Alta, lunedì 18 gennaio è stata ritrovata dalla polizia locale in un capannone dismesso di Albese con Cassano. Il proprietario, Nicola Ratti, è già andato a recuperarla: «I ladri si sono tenuti alcuni accessori - spiega - ma la bici non è stata danneggiata e va benissimo così. Nella sfortuna, un bel colpo di fortuna: non capita tutti i giorni di rinvenire la refurtiva in meno di due giorni». Soprattutto se si tratta di un modello elettrico di mountain bike del valore di circa 7 mila euro. «Mi sono accorto la mattina successiva del furto - racconta - e sono andato subito a sporgere denuncia alla vicina stazione dei carabinieri di Erba. La sorpresa è arrivata il giorno successivo, quando mi hanno chiamato per dirmi che era stata ritrovata ad Albese». Che cosa è successo? La segnalazione del furto registrata dai militari è arrivata anche sul tavolo della polizia intercomunale di Albavilla, Albese con Cassano e Tavernerio. Gli agenti hanno puntato gli occhi su un capannone dismesso di Albese con Cassano, utilizzato saltuariamente per nascondere la refurtiva: l’intuizione si è rivelata corretta, a seguito di una brillante operazione la bicicletta elettrica è stata rinvenuta all’interno dello stabile. A quel punto, a neanche 48 ore dal furto, è partita la telefonata a Ratti: «Prego, venga a riprendere la sua bicicletta in comando». La vittima del furto non se lo è fatto ripetere due volte. «I ladri si sono tenuti alcuni accessori come le luci e il parafango - spiega Ratti - ma la bicicletta in sé era in ottime condizioni, questo è quello che conta». Nella sfortuna, conclude, «ho avuto una bella fortuna, sono riuscito a recuperarla davvero in tempi brevi. Non conosco i dettagli dell’operazione né il luogo in cui è stata ritrovata, ma non posso che ringraziare gli agenti, davvero un ottimo risultato».

(Luca Meneghel)


© RIPRODUZIONE RISERVATA