L’addio a don Luigi  Il prete che sapeva  parlare con i giovani
Una delle ultime immagini di don Luigi Martino Colombo, circondato da alcuni dei suoi ragazzi dell’oratorio

L’addio a don Luigi

Il prete che sapeva

parlare con i giovani

Aveva 97 anni, è stato parroco di Anzano per 40

prima di fare il collaboratore a Merone per un decennio

Anzano saluta con un ricordo grato e con commozione l’ultimo “sciur curat” (signor curato) d’un tempo: con affetto e con tanti aneddoti i parrocchiani ricordano don Luigi Martino Colombo, 97 anni, che si è spento ieri e che fu parroco di Anzano dal lontano 1957 fino al 1997. Quattro decenni di missione pastorale che hanno lasciato un ricordo indelebile nelle generazioni del paese.

Originario di Cesano Maderno, venne ordinato sacerdote nel 1947, all’età di 24 anni e fu destinato ad Anzano dieci anni più tardi. Prete giovane, aveva appena 34 anni quando arrivò in paese, fu sempre all’avanguardia in tutto, anticipando i tempi delle nuove tecnologie e diffondendo il messaggio cristiano con tutti i mezzi possibili, dai film proiettati nel salone Acli, l’attuale oratorio Pio XI, alla conoscenza precisa dei primi computer e poi del web e delle moderne comunicazioni di massa. Aveva anche la sua pagina Facebook.

Nel 1997 si ritirò e fu destinato come collaboratore alla parrocchia di Merone, dove rimase 12 anni prima di ritirarsi a Cà Prina e dove si terranno i funerali domani pomeriggio alle 15.30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA