Ma quale lamento di dolore nel bosco  Erano i cacciatori in cerca di cinghiali

Ma quale lamento di dolore nel bosco

Erano i cacciatori in cerca di cinghiali

Allarme ad Asso per quello che pareva essere un infortunio, mobilitazione e ricerche: pompieri, protezione civile, soccorso alpino e carabinieri impegnati per almeno tre ore

Le urla di un uomo, probabilmente anziano, giunte ripetutamente dal bosco sottostante la frazione di Gemù. Erano convinti di avere sentito lamenti umani che invocavano aiuto, gli abitanti della località. «Li abbiamo sentiti per almeno un quarto d’ora» ripetono, Quel «ahi, ahi, ahi» che arrivava dalla boscaglia non lasciava tranquilli. Da qui l’allarme.

Che in poco tempo ha richiamato i carabinieri di Asso, la protezione civile, il soccorso alpino e i vigili del fuoco. Una decina i soccorritori mobilitati per tre ore, ma alla fine nessuno si era fatto male nel bosco. Erano i cacciatori che cercavano i cinghiali con i cani. “Ahi” era “dai”, insomma.. Ma quattro abitanti di Gemù ieri attorno alle 11,15 hanno mobilitato i soccorritori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA