Merone, tragedia alla Cementeria  Muore operaio di 62 anni
L’arrivo dei carabinieri alla Cementeria di Merone (Foto by Bartesaghi)

Merone, tragedia alla Cementeria

Muore operaio di 62 anni

Stava smontando un mulino in un’area che da tempo Holcim ha ceduto alla società Glocem

Tragico infortunio sul lavoro poco dopo le 12,30 di giovedì 2 luglio alla Cementeria di Merone. Un operaio di 63 anni è morto mentre stava smontando un mulino per conto della Glocem Fzc, azienda alla quale la Holcim ha da tempo ceduto l’area. La vittima era un dipendente della società Dominator incaricata dalla Glocem dei lavori di smontaggio. I carabinieri e i vigili del fuoco si sono subito recati sul posto per raccogliere testimonianze e ricostruire la tragedia. Inutile l’intervento del Lariosoccorso: l’uomo è morto sul colpo, schiacciato dall’impianto che stava smontando, il mulino 7 all’interno dell’area di Merone.

Il comunicato di Holcim

«Oggi, 02.07.2020 intorno a mezzogiorno, un dipendente 63enne della società Dominator - società incaricata dalla Glocem FZC di smontare il mulino 7 nell’area di Merone - ha purtroppo subìto un infortunio - mortale - durante l’esecuzione dei lavori. L’intero team di Holcim - rappresentanti e lavoratori tutti dell’azienda - si stringe attorno alla famiglia del defunto, compartecipi dell’immenso dolore per questo tragico incidente sul lavoro. L’area nella quale è avvenuto l’incidente è stata ceduta - già mesi fa - alla società Glocem per consentire l’esecuzione delle attività di smontaggio: è quindi escluso qualsiasi coinvolgimento di Holcim nell’accaduto, in quanto l’esecuzione dei lavori avviene esclusivamente sotto la responsabilità della società acquirente. Holcim resta comunque a disposizione delle autorità, se necessario, per qualunque incombenza relativa all’approfondimento di quanto accaduto».

I lavoratori della Cementeria commentano quanto successo sul piazzale-parcheggio dei camion

I lavoratori della Cementeria commentano quanto successo sul piazzale-parcheggio dei camion
(Foto by Bartesaghi)


© RIPRODUZIONE RISERVATA