Vanno al corteo, la Polizia li ferma  Sequestrato il carro di Carnevale
I poliziotti mentre fermano il carro allegorici di Arcellasco sulla Como-Bergamo all’altezza di Valletta

Vanno al corteo, la Polizia li ferma

Sequestrato il carro di Carnevale

Erba, l’incredibile disavventura dei volontari dell’oratorio di Arcellasco

«Quel carro di Carnevale è fuori norma»: multa da 600 euro, una patente ritirata, un trattore “sequestrato” per un mese e l’allestimento tutto da smontare. Quella che per il gruppo di volontari di Arcellasco doveva essere una festa con venti mila persone al carnevale di Brembate si è trasformato in un incubo.

“L’Isola che non c’è” di Peter Pan, il carro che era tanto piaciuto ai bambini di Erba, di Canzo e di Chiasso è stata fermata nel suo trasferimento verso la Provincia di Bergamo. L’alt della Polizia - all’altezza del comune di Valletta, l’ex Perego e Rovagnate, in provincia di Lecco - è avvenuto duramente il trasferimento del carro verso Brembate. Quattro ore di controlli e di misurazioni prima della maxi multa e dello stop.

«Da novembre ci diamo da fare per realizzare questa opera, quest’anno dedicata proprio a Peter Pan, e alla fine siamo costretti ad abbandonare il carro in mezzo alla strada e a rinunciare a ben tre partecipazioni: oltre a quella di Brembate anche a Bergamo e a Oggiono», commentano amareggiati gli organizzatori.Gli agenti hanno contestato una serie di irregolarità, sulle misure del carro e su una revisione.

«Non possiamo muovere il carro, ospitato nel cortile di un’azienda lì vicino, fino a quando non avremo provveduto a sistemare le cose. Però fermare un carro di Carnevale è come fermare la Croce Rossa» è il commento unanime dei volontari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA