Vicenda La Limonaia: il locale apre domani

Il caso Riapre il locale dopo i dieci giorni di chiusura imposti a fine giugno per infrazione della normativa vigente. «Abbiamo le autorizzazioni, ma solo fino a mezzanotte: la gente dopo mangiato si alza per ballare»

Vicenda La Limonaia: il locale apre domani
L’ingresso del ristorante

Il Ristorante La Limonaia di Merone è stato spesso oggetto di articoli in cronaca considerando le diverse chiusure e sanzioni comminate nell’ultimo anno legati alla presenza di un intrattenimento con ballo, che non ha rispettato limiti e leggi in quel momento: anche nel periodo delle forti limitazioni dettate dal Covid.

A fine giugno la nuova visita delle forze dell’ordine con la chiusura dell’esercizio per dieci giorni, dieci giorni che scadono domani quindi il ristorante sarà aperto nel fine settimana come spiega l’amministratore Mario Sola.

«I dieci giorni scadono venerdì, domani quindi riapriamo regolarmente per il fine settimana, la visita delle forze dell’ordine è di fine giugno e noi abbiamo chiuso da martedì scorso per i dieci giorni previsti».

Dalla Limonaia ci tengono a sottolineare un aspetto, oltre alla riapertura imminente, il tentativo in atto per regolarizzare l’aspetto del ballo: «Noi dopo le precedenti sanzioni abbiamo chiesto ed ottenuto di avere le autorizzazioni per l’intrattenimento. Il problema è che se la gente dopo aver mangiato si alza per ballare con la musica servono autorizzazioni diverse da quelle per il solo ristorante, autorizzazioni che ora abbiamo ma con come limite la mezzanotte».

«Da febbraio - conclude il suo ragionamento- abbiamo chiesto al Comune di potere restare aperti anche oltre quell’ora con la possibilità di fare intrattenimento ma non abbiamo ottenuto una risposta ad ora. Quando sono arrivati i controlli purtroppo avevamo sforato il limite della mezzanotte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA