Zampa bloccata nel termosifone  I pompieri per liberare il gatto
Il gatto era rimasto incastrato sotto il termosifone

Zampa bloccata nel termosifone

I pompieri per liberare il gatto

È accaduto ieri a Caglio:l’animale non riusciva a liberarsi e graffiava tutti quelli che cercavano di aiutarlo

Davvero singolare il primo intervento dell’anno ieri per i vigili del fuoco di Canzo. Due mezzi del distaccamento hanno dovuto infatti operare a Caglio alle 7,30 per salvare un povero gatto finito con una zampa incastrata in un calorifero in ghisa.

I proprietari del gatto si sono decisi a chiamare i vigili del fuoco dopo averle tentate tutte per liberare l’animale e essersi ritrovati con parecchie ferite sulle mani ma senza aver fatto alcun progresso. I proprietari avevano già cercato di utilizzare un lubrificante e di distanziare le due parti del calorifero per togliere la zampa ma senza particolari risultati. Il gatto preso dallo sconforto stava persino cercando di amputarsi la zampa con i denti per potersi liberare dalla posizione.

I pompieri hanno forzato nuovamente le due canne del calorifero, cosa non riuscita ai proprietari, per far uscire la zampa del gattino.

L’intervento non è stato per nulla semplice a differenza di quanto si può pensare, il gatto infatti come già accaduto con i proprietari non era collaborativo. A causa del dolore e della posizione in cui era costretto si dimenava colpendo con le unghie e con i denti chi cercava di soccorrerlo. Alla fine i vigili del fuoco, con grande pazienza, hanno prima cercato di calmare il gatto e poi sono riusciti ad estrargli la zampa allargando le barre del calorifero. (Giovanni Cristiani)


© RIPRODUZIONE RISERVATA