Zecchino d’oro con Beatrice. Sul palco a quattro anni

San Fermo: selezionata tra i 17 bimbi che si esibiranno al celebre concorso previsto in novembre all’Antoniano. Cresciuta in una famiglia di artisti

Zecchino d’oro con Beatrice. Sul palco a quattro anni
Beatrice Marcello compirà quattro anni il mese prossimo

Lo Zecchino d’Oro avrà tra i suoi cantanti un’altra piccola comasca. Il celebre concorso canoro organizzato dall’Antoniano di Bologna ieri ha reso noti i 17 interpreti dell’edizione 2022 che andrà in onda in diretta su Rai 1 nel mese di novembre.

Beatrice Marcello è la bimba di quasi 4 anni, li compirà il mese prossimo, che canterà uno dei 14 brani in gara. Abita a San Fermo con la sua famiglia, ed è la più piccola del gruppo degli interpreti selezionati. Canterà “Ci vuole pazienza”, un brano scritto da Carmine Spera e Flavio Careddu con la musica composta da Valerio Baggio. Con lei canterà Elia Pedrini, di 9 anni, di Parma.

La piccola non va ancora all’asilo, il primo a commentare questa gioiosa notizia è il nonno Gerardo Marcello, presidente del Gruppo Sportivo di Cavallasca: «E’ un tipetto, te lo raccomando, si mette anche al pianoforte e canticchia».

Beatrice ha giustamente preso queste selezioni e l’avventura all’Antoniano come un gioco, per i bambini cantare è qualcosa che amano, non sentono la competizione, ma solo la gioia di fare musica diretti da Sabrina Simoni, la direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano “Mariele Ventre”.

«Abbiamo inviato il filmato alle selezioni on line – spiega il papà Antonio, scrittore di romanzi fantasy conosciuto con lo pseudonimo di Anthony Cristel – poi è stata chiamata a Bologna ed è andata lì 10 giorni con mia moglie per quest’ultima fase delle selezioni. E’ contenta, dice: “Che bello, devo cantare”, per lei è un gioco, l’equipe dell’Antoniano è fantastica, soprattutto uno dei frati. Lei è una canterina, una chiacchierina, come una macchinetta», conclude teneramente il papà.

Beatrice e il papà non sono gli unici in famiglia a dedicarsi all’arte, anche Aurora, ha terminato la quarta elementare, fa musica, suona il violino. E la mamma Cristina, prima di dedicarsi alla famiglia, dirigeva un coro di voci bianche ad Albiolo. (Paola Mascolo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True