Domenica 15 Novembre 2009

Como, ora ci siamo
Tre gol e vittoria fuori casa

PAGANESE - COMO: 1 - 3

Marcatori: 9’ pt Izzo, 27’ pt Gonnella, 45’ pt Cozzolino; Guazzo su rigore al 48’ st.

PAGANESE (4-4-2): Melillo, Panini, Bacis, Esposito, Gambi (dal 14’ st Grimaldi); Izzo, Memushaj, Cucciniello, Sciannamè, Ibekwe (dal 22’ st Tortori), Rana (dal 25’ st Zarineh). In panchina: Sarao, Misto, Monticciolo, Tufano. All. Palumbo.
COMO (4-4-2): Malatesta, Maggioni, Gonnella, Preite, Rudi; Terraneo (dal 12’ st Brioschi), Salvi, Ardito, Franco, Fragiello (dal 17’ st Guazzo), Cozzolino (dal 37’ st Mbida). In panchina: Loffredo, Bretti, Bruno, Riva. All. Strano-Brevi.

Arbitro: Cervellera di Taranto.
Note - Spettatori 1.500 circa. Espulso all’11’ st Esposito. Ammoniti Panini, Salvi, Izzo, Brioschi, Tortori. Angoli: 16 a 2 per la Paganese.

PAGANI - Respiro di sollievo per il Como che, con tre gol, torna alla vittoria, per di più in trasferta. La sorte è stata amica nel consentire di giocare per quasi 40’ in superiorità numerica, ma gli azzurri sono stati bravi a far girare la giornata a proprio favore in maniera importante.
Dopo nove minuti la Paganese è già in vantaggio, un tiro centrale dal limite di Izzo che passa tra le mani di Malatesta - ingannato da un rimbalzo anomalo - e finisce in rete. La partita si sviluppa vivace e intensa, più bella di quanto dica la classifica delle due squadre. Da una parte e dall’altra si cerca di attaccare, e si mettono presto in luce anche i due nuovi, Fragiello e Gonnella, che mette la firma sul 2° gol. La rete parte da un calcio d’angolo battuto da Franco, sul secondo palo si insinua Gonnella, è gol. Insiste la Paganese, il Como è bravo a difendersi poi la sorte dice bene agli azzurri. Ancora Franco, dalla sinistra un buon pallone, bravo Fragiello a colpire di testa, sulla respinta del portiere arriva pronto Cozzolino. Ed è il due a uno.
Meno bella ma sempre combattuta la ripresa. La Paganese tenta il tutto per tutto, ma il Como non sta a guardare. E un minuto dopo un buon inserimento di Fragiello in area, una reazione di Esposito in contrasto con Salvi a centrocampo provoca l’espulsione del giocatore della Paganese, costretta a giocare per quasi quaranta minuti in dieci. Chiude Guazzo, entrato al posto di Fragiello, quando a tempo quasi scaduto l’arbitro concede uno strano rigore per un fallo di mani in area di Bacis. Tre a uno, e l’impressione che si stia cominciando a camminare su una strada nuova.

s.ferrari

© riproduzione riservata