Martedì 01 Dicembre 2009

Gli "Intrecci di/vini"
di Atzeni e Bianchi

Monza - Intrecci di/vini quelli che saranno serviti giovedì sera al Soho Lounge di via Carnia 2, a Monza, dove a incrociarsi saranno la voce e la musica di Paola Atzeni, con Marco Bianchi al pianoforte, è le bottiglie dell'azienda agricola Cadia di Roddi, nel Cuneese.

E' la serata speciale organizzata all'interno di Soho'n'jazz, la rassegna ideata da Musiqalità ed Emanuele Ronchi per i giovedì sera del locale di San Rocco, a Monza. L'appuntamento è per il 3 dicembre, quando l'agenda raddoppia: alle 19.30 si inizia con la degustazione di vini dell'azienda Cadia, terra di Langhe, accompagnati da prodotti tipici brianzoli e raccontati dall'enologo della casa produttrice.

Alle 22 sarà la volta della voce e del flauto di Paola Atzeni e di Marco Bianchi al pianoforte per il concerto "Intrecci": grande musica d'autore, dicono gli organizzatori, reinterpretata con sensibilità jazz. Degustazione o prima consumazione e concerto a 12 euro.

«Paola Atzeni è un’interprete magnifica e con Marco Bianchi ha dato vita ad “Intrecci” - racconta Musiqualità - Il terreno è quello delle canzoni “italianissime”. Marco assiste ad un’esibizione di Paola ed è il “la” alla loro collaborazione artistica. Sulla scena si crea una tensione forte ed intensa, un gran feeling che attraverso la rivisitazione, la nuova chiave di lettura che Marco fa di brani italiani conosciuti, si manifesta in tutta la sua forza comunicativa. Spesso dopo un’esibizione sono stanchi, anzi spossati, ma felici. E’ il massimo».


m.rossin

© riproduzione riservata