Lunedì 07 Dicembre 2009

Un'altra macchina bruciata
dopo l'arresto dei piromani

ALBESE CON CASSANO A poche ore dall’arresto dei due piromani che avrebbero dato fuoco a 49 automobili, ancora un rogo doloso di un’auto nell’Erbese. L’amara sorpresa, questa volta, è toccata ai titolari della pizzeria “Il Pesce Vela”, in via Roma ad Albese Con Cassano. E’ stata ritrovata ieri la Fiat Seicento con cui facevano le consegne che, dopo essere stata rubata dal parcheggio attiguo al locale, è stata bruciata in via Diaz a Tevernerio. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri di Albate. Un episodio probabilmente collegato a diversi atti di teppismo che nella notte tra sabato e domenica hanno investito i due comuni. Non è infatti l’unica autovettura danneggiata. Sarebbero appunto cinque i mezzi presi di mira sui quali è stato svuotato un estintore, i danni sarebbero comunque limitati. Sfortunatamente non si ferma qui la notte di “bagordi” dei vandali che si sono divertiti ad aprire gli idranti di entrambi i paesi, nonché, a rovinare il presepe allestito di fianco alla chiesa romanica di Albese. Non sono pochi i danni riscontrati sulle sculture a grandezza naturale, per lo più mutilate. Particolarmente rovinata è la Madonna, spezzata, mentre, per le altre si parla di mozzature di diverso genere.

f.angelini

© riproduzione riservata