Mercoledì 26 Maggio 2010

Al Villaggio Sposi
c'è «Fischio d'inizio»

Domenica 30 maggio all'oratorio del Villaggio degli Sposi sette squadre scenderanno in campo nell'ambito della manifestazione «Fischio d'inizio». L'obiettivo dell'iniziativa è superare le barriere culturali e stimolare il territorio sul tema della disabilità.

Tra i promotori della giornata all'insegna dello sport e della solidarietà il comune di Bergamo, l'Unione Sportiva del Villaggio degli Sposi (Unvs) e il progetto Senzacca, che coordina i gruppi di lavoro territoriale sulla disabilità.

Ha commentato Angelo Gotti, educatore professionale dell'Unità operativa disabili per l'Istituzione dei servizi alla persona: «La scommessa che ci impegniamo a vincere è quella di modificare l'approccio culturale alla disabilità, che in contesti di aggregazione si riduce, mostrando come i disabili siano in realtà anche portatori di risorse».

L'evento servirà anche a raccogliere fondi a favore del progetto «In Tandem»: «Il progetto è nato nel 2008 per permettere ai ragazzi disabili che vi prendono parte di partecipare a raduni cicloamatoriali - ha spiegato Fabio Rota, presidente dell'Unvs -. I soldi raccolti serviranno per acquistare un carrello che trasporti i tandem e i tricicli alle manifestazioni».

Calcio d'inizio alle 15 con un quadrangolare di calcio a 7 per gli atleti delle scuole calcio dei quartieri Villaggio Sposi, Borgo Santa Caterina, San Paolo e Celadina. Alle 18 partita di calcio a 11 tra «Berghem Soccer team» e «Village People» e una cena comunitaria all'oratorio San Giuseppe, per la quale è necessaria la prenotazione.

Nel weekend successivo sarà la volta della quarta edizione di «È tempo di far festa» che vuole essere una festa con e per una comunità capace di essere risorsa e luogo di accoglienza per tutti. La manifestazione, alla quale collaborano anche le Circoscrizioni 1 e 2, si terrà all'oratorio di San Paolo dal 2 al 6 giugno con tornei, concerti e momenti di riflessione sulla disabilità.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata