Lunedì 07 Giugno 2010

Tragedia tra le mura di casa
Cade dalle scale e muore

MONTANO LUCINO Una tragedia fra le mura domestiche si è consumata domenica mattina in via al Forno a Montano Lucino: una donna di 53 anni, mentre scendeva dalle scale, è scivolata e ha battuto la testa, decedendo sul colpo. Questa la dinamica che i carabinieri della caserma di Lurate Caccivio, informati dal 118, hanno ricostruito di quanto accaduto ieri verso mezzogiorno: non è stata comunque esclusa l'ipotesi del malore prima della caduta (per ora il pubblico ministero in procura ha disposto solo l'esame esterno del cadavere).  L'allarme è stato dato dalla figlia della vittima che ha trovato la madre, Annaluisa Tettamanti, 53 anni, a terra dopo essere caduta dalle scale all'interno della loro abitazione, una villetta su due piani. La centrale operativa ha inviato in via al Forno a Montano Lucino un'ambulanza del Sos di Olgiate Comasco e un'auto medica della Cri di Lurate Caccivio ma il personale del 118 purtroppo non ha potuto fare nulla per la signora, ormai senza vita dopo la caduta. La segnalazione è quindi stata fatta ai carabinieri della compagnia di Cantù e nell'abitazione sono giunti i militari della caserma di Lurate Caccivio.
Allo stato attuale non è stato ancora possibile chiarire se si sia trattato di una disgrazia o se la donna sia stata colta da un malore prima di cadere sulle scale. Il magistrato di turno in procura a Como, Mariano Fadda, ha disposto che il cadavere della signora venisse traslato all'obitorio dell'ospedale S. Anna per l'esame esterno del corpo da parte del medico legale. Oggi, in base all'esito di questo approfondimento, verrà deciso se effettuare una vera e propria autopsia per accertare la causa del decesso della signora o se riconsegnare la salma ai parenti di Annaluisa Tettamanti.

f.angelini

© riproduzione riservata