Mercoledì 30 Giugno 2010

Cantù, via libera al palazzetto
Approvato il progetto definitivo

CANTU' Progetto definitivo approvato e contributo economico destinato ufficialmente alla Pallacanestro Cantù. Per gli uffici del municipio sono stati giorni impegnativi, ma la scadenza del 30 giugno è stata rispettata, e ieri mattina la giunta ha detto sì al palazzetto. Il che, oltre a rappresentare un altro passo in avanti per l'iter che porterà a realizzare un nuovo palasport sulle ceneri del Palababele, ha significato anche sbloccare i 200 mila euro che la Turra, il gruppo di Cazzago San Martino che ha progettato, costruirà e gestirà la struttura per i prossimi 25 anni, dovrà versare alle casse comunali. In tutto, cinque contributi annuali da 200 mila euro che, secondo la convenzione stipulata in aprile, questa dovrà erogare perché poi vengano destinati alla promozione dello sport cittadino. Si dava quasi per scontato che il gruzzolo sarebbe finito alla Pallacanestro Cantù che nella nuova struttura di corso Europa dovrebbe riuscire a entrare per il campionato 2011-2012, ma da ieri la decisione ha i crismi dell'ufficialità.
«Abbiamo deciso di riservare questo contributo alla Pallacanestro Cantù – spiega l'assessore ai lavori pubblici Umberto Cappelletti – perché si è voluto riconoscere il ruolo della squadra, che ha fatto conoscere il nome della città nel mondo. Una scelta ancora più significativa al termine di una stagione straordinaria».
Ora, esaurito il ruolo dell'amministrazione comunale su questo fronte – visto che non approvare il definitivo entro oggi avrebbe significato far slittare di un anno il contributo - saranno Turra e il team a confrontarsi per convenire su modalità e tempi del versamento. Un versamento sostanzioso, e che arriva in tempo per la campagna acquisti, vien da pensare.

r.foglia

© riproduzione riservata