Sabato 10 Luglio 2010

Con lo scooter contro un furgone
Muore un pensionato di Brenna

BRENNA E' morto su una strada di Monza. Mentre a bordo del suo scooter stava andando – con tutta probabilità – a trovare alcuni suoi amici a Nova Milanese, in un pomeriggio d'estate qualsiasi. E' lutto in paese per la scomparsa improvvisa di Romeo Corti, 59 anni. Per tutti, «Romano». Pensionato, era molto conosciuto tra i fedeli della parrocchia di San Gaetano. Fatale, per lui, lo scontro con un furgone. Inutili i tentativi per salvarlo: troppo gravi, le ferite riportate alla testa. Corti, spirato a poche ore dall'incidente, lascia una moglie e un figlio.
Lo scontro è avvenuto mercoledì pomeriggio, circa dieci minuti dopo le due. A Monza, in viale Lombardia. Corti stava procedendo in direzione di Milano, all'altezza della svolta a destra in via Monte Albenza. Una laterale che molti automobilisti percorrono per evitare un semaforo. Lo scooter si è scontrato con furgone bianco Fiat, con alla guida un giovane sudamericano. La dinamica è ancora in fase d'accertamento. Sul posto, per i rilievi, è intervenuta la polizia locale di Monza. Corti è stato trasportato in condizioni disperate all'ospedale San Gerardo di Monza, con una lesione molto grave alla testa. Poco dopo, l'uomo è morto in pronto soccorso.
Corti era noto per frequentare la parrocchia di Brenna. E per il suo impegno come volontario alle sagre di paese. Per anni, si è messo a disposizione della festa di Pozzolo, in cucina, forte del suo passato da macellaio. Negli anni, era stato anche operaio in una fabbrica di cartoni, a Orsenigo. A Brenna, abitava in via Cervino, in centro paese. I funerali non sono ancora stati fissati. E' praticamente certo che si svolgeranno a Brenna, nella chiesa di San Gaetano. Quando, verrà stabilito dopo l'autopsia di rito.

r.foglia

© riproduzione riservata