Martedì 31 Agosto 2010

Passione per il delitto
Brianza in giallo e noir

Monticello Brianza - Torna «La passione per il delitto». Dal 26 settembre al 10 ottobre nei saloni di villa Greppi a Monticello Brianza, torna il classico appuntamento con il festival aperto a tutti gli amanti della letteratura gialla e noir. Leonardo Padura Fuentes, Teresa Solana, Christian Mork, Esmahan Aykol, Kevin Power, Andrea Fazioli, dall'estero. Loriano Macchiavelli, Massimo Carlotto, Hans Tuzzi, Cristina Cattaneo, Piero Colaprico, Michael Gregorio, Luca Masali, Valerio Varesi, Patrick Fogli, Veit Heinichen, Elisabetta Bucciarelli, Marco Vichi, Marco Malvaldi, Carlo Flamigni, Felice Cimatti, Rosa Mogliasso, Claudio Paglieri dall'Italia: sono alcuni dei cinquanta ospiti della nona edizione del festival di narrativa poliziesca - La Passione per il Delitto - che si svolgerà dal 26 settembre al 10 ottobre 2010 a Villa Greppi, dimora storica con parco botanico di Monticello Brianza.

Leonardo Padura Fuentes, cubano classe 1955, presenterà il nuovo romanzo, in uscita in Italia il 30 settembre per Marco Tropea, L'uomo che amava i cani, la cui trama si concentra sull'assassino di Leon Trotsky. Teresa Solana, barcellonese pubblicata da Sellerio, in Scorciatoia per il paradiso mette in scena personaggi surreali e divertenti, che popolano l'ambiente letterario spagnolo e si rincorrono alla ricerca dell'omicida di una scrittrice di romanzi rosa. Christian Mork, danese trasferito negli Stati Uniti, esordisce in Italia a settembre per Marsilio, con Darling Jim, thriller in cui tre sorelle e tre racconti si incrociano su uno sfondo nerissimo. Turca d'origine e tedesca di adozione, Esmahan Aykol racconta il suo paese in Hotel Bosforo di Sellerio, prima indagine della libraia-detective Kati Hirschel. Arriva da Dublino Kevin Power, di cui Marco Tropea pubblica Giornataccia a Blackrock, noir dai toni forti che parte da un fatto reale: l'uccisione a calci e pugni di un giovane all'uscita da una discoteca. Torna con un nuovo romanzo, sempre per Guanda, lo svizzero Andrea Fazioli: La sparizione, in libreria il 23 settembre, è una nuova indagine del suo investigatore seriale, l'ex poliziotto Elia Contini, che si muove tra Lugano e il Canton Ticino. Autore di lingua tedesca ma residente da anni in Italia è invece Veit Heinichen, che a La passione per il delitto presenta il suo ultimo romanzo, La calma del più forte, edito da e/o, vincitore della sezione opera straniera del Premio Azzeccagarbugli al Romanzo Poliziesco 2010.

Dal suo esordio, nel 2002, il festival propone ogni anno eventi articolati che ruotano attorno a un fitto calendario di due settimane di incontri tra autori e pubblico: laboratori per bambini, colazioni e aperitivi con autori, mostre d'arte collettive sul tema, esposizioni di libri articolate lungo percorsi bibliografici, serate di musica e spettacolo, reading di lettura e poesia, corsi di scrittura creativa che si alternano di anno in anno, a partecipazione gratuita. Quest'anno sono 50 gli artisti che partecipano alla collettiva, esponendo opere – fino a fotografi e installazioni - che ruotano attorno al tema del festival. Il corso di scrittura creativa sarà tenuto dalla scrittrice Elisabetta Bucciarelli, un format di due ore sabato 2 e 9 ottobre nel pomeriggio, mentre domenica 3 e 10 ottobre la food stylist Roberta Deiana e gli chef dell'associazione Slow Cooking terranno stage di cucina aperti al pubblico, anche in questo caso con ricette che rimandano alla suggestione del giallo e del delitto.

Il criterio alla base del festival, che ne governa programma e contenuti, è favorire l'avvicinamento alla lettura di adulti e ragazzi, fino ai bambini in età prescolare a cui sono dedicate alcune attività. Il programma ogni anno individua e invita in Brianza nomi celebri e esordienti o autori di piccole realtà editoriali, ma sempre con una forte attenzione alla qualità dei contenuti, con la volontà di andare oltre le proposte commerciali e i successi da classifica, e aprire una finestra su quanto di migliore la cultura italiana e internazionale offre ogni anno. In Brianza arrivano i rappresentanti di una narrativa di qualità, capace di guidare anche alla scoperta di nuove voci del mondo editoriale.

La lettura diventa così - soprattutto tra i giovani, da sempre presenti in gran numero agli incontri - una solida alternativa ad altre forme di divertimento. Inoltre conoscere gli autori, sentirli parlare e raccontarsi, avvicinarli anche per pochi minuti, non solo contribuisce fortemente a differenziare la loro identità rispetto alle migliaia di titoli che arrivano ogni anno nelle librerie, ma anche a guidare il lettore nel costruirsi criteri di scelta personali, indipendenti e non viziati da logiche commerciali. Per il corso e per gli stage la frequenza è gratuita, previa iscrizione alla mail redazione@lapassioneperildelitto.it.

A Misteri per piccoli lettori, sono previsti anche quest'anno gli incontri con autori di gialli per bambini che si tengono alla domenica pomeriggio, quest'anno parteciperanno Jerry Kramsky, con La stanza delle ombre malvagie (Gallucci), Alessandro Gatti e Pierdomenico Baccalario con i Gialli di Vicolo Voltaire (Piemme) e la coppia Colombo e Simioni con Il fantasma di Robespierre (Piemme). Domenica 26 settembre i piccoli assisteranno inoltre alla rappresentazione teatrale Troppo odio per Madame spettacolo giallo divertente in tre atti di Michele Cremonini Bianchi e AnubiSquaw! Le altre numerose attività spaziano dai laboratori di inglese a quelli di disegno e pittura, fino alle letture animate e ai giochi per i più piccoli.

Infine due presenze sempre molto apprezzate, rispettivamente domenica 3 e 10 ottobre: i Carabinieri con i Nuclei Cinofili e la Guardia di finanza, entrambi con esibizioni, dimostrazioni e ricostruzioni di scene di indagine. Ogni iniziativa organizzata all'interno della manifestazione – incontri, laboratori, esercitazioni e corsi, mostre - è a partecipazione gratuita e basata sul lavoro di un gruppo di volontari che si occupa dell'ideazione e della realizzazione di qualsiasi contenuto dell'evento. Per info: www.lapassioneperildelitto.it

d.perego

© riproduzione riservata