Lunedì 01 Novembre 2010

Beatles & Comics:
super-anteprima

Beatles & Comics è un'anteprima talmente anticipata che anche alla kermesse Lucca Comics è stata presentata in formato unico. Vale a dire una sola copia in visione. Ma sfogliandola tutti coloro che amano i Fab Four e anche chi ha vissuto in diretta gli anni della Beatlesmania spalancheranno gli occhi. Si tratta di un volume edito da Skira e curato da Fabio Schiavo ed Enzo Gentile, due firme che nel settore del giornalismo musicale non hanno bisogno di introduzioni, e affronta un lato rimasto finora in penombra del quartetto di Liverpool ossia il rapporto tra Beatles e fumetto. Un rapporto che, come ha spiegato Schiavo, si è sviluppato fin dagli esordi musicali dei Beatles e li ha seguiti, dall'apice del loro successo ai giorni nostri tracciando di fatto i contorni del loro impatto sulla cultura popolare. Infatti John, Paul, Ringo e George non sono stati semplicemente un fenomeno musicale, ma l'avanguardia di una rivoluzione culturale che ha modificato costumi e rapporti sociali. I quattro sono stati per un certo periodo l'icona prediletta della gioventù scapigliata, motivo di ansia per i genitori e adorazione per i ragazzi, poi sono stati studiati a fondo dai sociologi e presi ad esempio dai politici. I fumetti riflettono in buona parte questa evoluzione della percezione dei Beatles da parte dei media.

Fabio Schiavo ha spiegato che la principale fonte del volume è stato uno dei maggiori collezionisti dei Beatles in Europa, "custode" di migliaia di oggetti che hanno riguardato musica e merchandising del gruppo inglese: da rari 78 giri usciti in India a dolcetti americani con l'effigie dei Fab Four, dalla tappezzeria casalinga alla carta igienica con le foto dei Baronetti. Nel mare magnum di questa collezione c'erano svariate centinaia di fumetti e copertine, Schiavo e Gentile le hanno selezionate e complilate fino a creare un percorso con riferimenti di carattere storico e sociale. Sfogliando Beatles & Comics non si apprezzano soltanto tavole e copertine dai colori squillanti, supplementi di testate impensate e improbabili adattamenti per evitare il "peso" dei diritti, ma anche l'inquadramento storico che permette di muoversi nella iconografia beatlesiana tenendo conto di quanto accadeva "attorno" alla musica.

Tra le chicche contenute nel volume ci sono un fumetto cileno che ha per protagonista il condor nazionale che cita il quartetto dei capelloni, una versione dei Beatles tutta in dialetto friulano, una pubblicità trovata su Love Diary (rivista Usa anni '60) che spiega come acquistare un preparato che vi farà vedere "come crescono" i capelli del Fab Four. Sul fronte italiano c'è invece un raro inserto della rivista Abc con la storia del quartetto raccontata dal punto di vista degli stessi protagonisti. Non manca il connubio con i supereroi e quindi fioccano copertine che citano la grafica dei dischi Sgt Pepper e Abbey Road.

Quanto alla disponibilità fisica del volume si dovrà attendere qualche settimana. Per i fan già scalpitanti però è possibile collegarsi al sito www.thebeatlescomics.com e avere un'idea di ciò che li attende. L'indirizzo sarà aggiornato in modo da costituire una sorta di archivio delle produzioni fumettistiche legate all'immaginario beatlesiano.

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags