Mercoledì 03 Novembre 2010

Cocaina nello stomaco
Trovati ottanta ovuli

COMO - Un insospettabile 28enne comasco è stato fermato dalla polizia con un carico cospicuo di sostanze stupefacenti, quasi sicuramente cocaina (ma saranno effettuati gli accertamenti chimici che si svolgono in questi casi)mentre tornava da Santo Domingo.
L'arrestato, Andrea Cepparulo, è stato bloccato dagli uomini della squadra mobile della questura lariana poco dopo lo sbarco all'aeroporto di Malpensa. Questa mattina sarà interrogato dal gip di Como per la convalida (lo assiste l'avvocato Pierpaolo Livio), occasione che gli consentirà di spiegare le ragioni del suo viaggio assurdo:secondo quanto si è appreso, la droga era divisa tra un pentolone nascosto nel bagaglio personale e svariate decine di ovuli, forse addirittura una settantina, ingeriti per poter sfuggire ai controlli. Cepparulo era, fino a ieri sera, ricoverato in ospedale, sotto osservazione strettissima, viste le conseguenze che comporterebbe la rottura anche di uno soltanto di quegli ovuli. Ovviamente l'indagine della mobile lariana non si ferma qui: nel prosieguo bisognerà cercare di chiarire a chi fosse destinata tutta quella droga, per conto di chi e a che prezzo questo insospettabile giovanotto si sia assunto un rischio simile, con la prospettiva di rimediare una condanna molto pesante per traffico internazionale di stupefacenti. L'impressione è quella che Cepparulo sia soltanto una pedina di un giro ben più grande di lui.
Di corrieri carichi di ovuli ingeriti, da Malpensa ne passano moltissimi. Basti, in questo senso, dare una occhiata ai numeri forniti dalla guardia di finanza, tutti relativi all'ultima annata e tutti relativi alla dogana dell'aeroporto varesino: tra il 2009 e il 2010 sono stati sequestrati tremila chilogrammi di cocaina, 155 chilogrammi di eroina (pare che l'importazione di quest'ultimo tipo di stupefacente sia tornata improvvisamente in auge, dopo un lungo periodo di stanca), 371 chilogrammi tra hashish e marijuana e 876 chilogrammi di Khat, nuova droga sintetica considerata evoluzione del crac.
In tutto sono state arrestate 672 persone; di queste 116 sono state fermate a seguito di consegna controllata. Dei 672 arrestati 435 sono "ovulatori", gli altri corrieri semplici. Le rotte più attive sono quelle sudamericane (proprio Santo Domingo è tra le basi di partenza più gettonate per la coca);seguono - per oppio eroina e hashish - la Nigeria e l'Afghanistan.
St. F.

a.savini

© riproduzione riservata