Martedì 07 Dicembre 2010

«Bergamo e ... oltre»
Maranno alla Sala Manzù

Fino al 19 dicembre alla Sala Manzù di via Camozzi (Passaggio Sora) a Bergamo si svolge la mostra di Maranno «Bergamo... e oltre».  «Maranno, nome d'arte di Marcello Annoni, figlio del pittore Severino - scrive  Claudia Sartirani Assessore alla Cultura - Comune di Bergamo - è un artista speciale, non solo nel panorama bergamasco. E' non solo artista, riveste infatti ruoli importanti in tante istituzioni del territorio e altrove, dal Ducato di Piazza Pontida ai Lions, dai Maestri del Lavoro all'Unione Nazionale dei Cavalieri d'Italia. In tutte queste attività, che ruotano intorno alla sua pittura, egli profonde energie organizzative, propositive, entusiasmo. E che l'entusiasmo sia la cifra del suo carattere, vivace ed estroso, lo si comprende nella sua produzione artistica, dai delicati disegni di scorci bergamaschi ai colorati e brillanti paesaggi di ogni latitudine, tra la Lombardia e l'Africa».

«Maranno è una risorsa culturale della città - prosegue Sartirani -. Con la sua attività che data ormai alcuni decenni, esplora mondi, costruisce suggestioni, evoca sogni. E un artista dovrebbe avere questa caratteristica, generare emozioni, portare alla riflessione, parlare al cuore. In questa circostanza salutiamo l'artista e l'uomo della civis, impegnato a creare e sviluppare una coscienza sociale della cultura, pittorica e non. E ci compiacciamo che un uomo come Maranno sia un esponente di quella Bergamo che rivendica a sé arte e cultura, e si adopera perché queste risorse siano diffuse e condivise da un pubblico sempre più ampio. Una missione che facciamo nostra non solo per doveri istituzionali, ma per passione sincera».

Maranno (Marcello Annoni), Grand'Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana, è nato il 18/07/1947 a Bergamo dove vive e lavora in via G. Mattioli, 29 – tel. e fax 035 259306 cell. 3386121305 – sito:
www.maranno.it – e-mail: [email protected]
È vice presidente nazionale e presidente provinciale dell'UNCI (Unione Nazionale Cavalieri d'Italia), vice presidente e tesoriere del Circolo Artistico Bergamasco, socio dell'UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani), consigliere dei Maestri del Lavoro, vice presidente del Lions Club Valseriana, consigliere nel Comitato Esecutivo della Fondazione Lions Club Distretto 108 IB2, cavaliere Jure Pleno componente nel Senato del Ducato di Piazza Pontida e cav. di San Marco.
Sue opere si trovano presso numerosi collezionisti in Italia e all'estero ha partecipato a diversi concorsi nazionali e internazionali ottenendo notevoli affermazioni e riconoscimenti.

e.roncalli

© riproduzione riservata