Domenica 02 Gennaio 2011

Cadono in una vasca per le acque
Due camosci salvati sul Generoso

CANTON TICINO - Due camosci sono stati salvati dopo essere caduti in una vasca di contenimento delle acque; così dall'associazione degli amici dei camosci del monte Generoso che ha sede a Rovio (CH) viene un appello alle località italiane di confine dal Bisbino alla Valle d'Intelvi affinché nella realizzazione di opere pubbliche e private vengano osservate regole a favore della fauna selvatica. «Sono necessari dei ripari per gli animali selvatici - dice il presidente Tita Carloni - affinché i dispositivi posti a protezione delle strade non diventino trappole mortali. In occasione di questo episodio la salvezza degli animali è stata possibile grazie a una persona che ha dato l'allarme. Ma in altre circostanze cosa sarebbe accaduto?». Per l'altezza dei muri di cemento armato della vasca di contenimento i due animali non sarebbero mai riusciti a uscire con le loro sole forze. Provvidenziale quindi è stato l'intervento dei pompieri di Mendrisio e Lugano e dei volontari della protezione animali di Bellinzona. Con fatica i camosci sono stati imbragati e portati in superficie. La femmina in buono stato è stata subito rimessa in libertà, mentre il maschio, battezzato Silvestro, ha avuto bisogno delle cure del veterinario.

m.schiani

© riproduzione riservata