Venerdì 04 Febbraio 2011

Bennet Cantù,
Trinchieri non si fida

CANTU' - Guai a fidarsi. La Lottomatica Roma viaggia tra alti e bassi ma Andrea Trinchieri, che domenica ospiterà con la sua Cantù il quintetto capitolino, non dimentica il talento di cui dispone il collega Filiposvki.
"Roma in questo momento, a causa degli infortuni, conta di fatto su 8 giocatori, ma penso che questo sia stato per loro un vantaggio poichè li ha fatti compattare - sottolinea - Anche perchè Gordic, Traorè e Charles Smith, che partono dalla panchina, potrebbero essere tre titolari nel 90 per cento delle squadre del campionato italiano. È una squadra davvero aggressiva che cerca di sviluppare una pallacanestro che forza degli errori. Noi dobbiamo essere molto attenti nel commetterne il meno possibile". Secondo Trinchieri, insomma, la Lottomatica "in questo momento è un avversario difficile da decifrare anche perchè ha un valore, tecnico e fisico, notevole. Onestamente non so pronosticare che Roma sarà, sicuramente però farò di tutto per prevedere che Cantù sarà".
Domenica la sfida alla Virtus, poi testa alla Coppa Italia. "Credo che nella competizione ci siano squadre più attrezzate di noi - aggiunge il coach della Bennet - Il nostro obiettivo alle Final Eight è innanzitutto fare meglio dell'anno scorso, quando siamo stati eliminati mestamente al primo turno. Io andrei per gradi: cerchiamo di vincere con Biella e poi vediamo cosa succede".

r.bianchi

© riproduzione riservata

Tags