Sabato 19 Febbraio 2011

Mariano: apre lo sportello lavoro
per imprese e chi cerca un posto

MARIANO Per combattere la crisi, ma soprattutto aiutare quelle persone che hanno perso il lavoro per colpa delle difficoltà che anche le aziende della ricca Brianza hanno incontrato in questi ultimi due anni, l'amministrazione comunale, in collaborazione con la Brianza Formazione Lavoro e Sviluppo (l'ultima nata tra le partecipate comunali), scende in campo con un nuovo progetto da 20 mila euro che punta a favorire l'incontro tra i potenziali lavorati e le imprese locali, ma non solo.
La fase operativa inizierà tra 15 giorni: l'assessore ai servizi sociali Cesare Pozzi spiega cosa si farà per aiutare quei cittadini che attraversano un momento di fragilità sotto l'aspetto occupazionale e nel contempo a sviluppare un sostegno agli imprenditori locali che potranno rivolgersi allo sportello di via Garibaldi per avere nuovi servizi in maniera del tutto gratuita. «A Mariano ci sono più di 2 mila partite iva – dichiara – e noi vogliamo avviare una collaborazione con queste realtà aprendo per prima cosa un contatto. Non ci proponiamo come un'alternativa alle associazioni di categoria, ma semmai di integrazione contro la crisi: il comune cerca di mettere in campo strategie concrete di sostegno alle nostre attività produttive perché sono il motore propulsore della comunità che lavora». L'obiettivo dell'assessorato, infatti, è quello di essere più incisivi sotto l'aspetto della domanda aziendale allo scopo di offrire anche alle imprese un supporto qualificato per il reclutamento, la ricerca e la formazione del personale. Verrà quindi avviata un'Azione di Sistema. Tradotto in pratica significa che il comune di Mariano e la società Brianza Formazione Lavoro e Sviluppo hanno deciso di unire le forze per promuovere l'incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro, informare le imprese sulle diverse tipologie di formazione finanziata, aggiornare le piccole e medie imprese sulle forme di contributi previsti dai bandi gestiti dai vari enti mediante newsletter e facilitare l'ingresso dei giovani nel mercato del lavoro. Per trasformare in operativi questi principi teorici, si farà un lavoro di mappatura delle aziende del territorio, un'analisi delle loro esigenze, la raccolta delle domande di lavoro, la pre-selezione e l'invio dei candidati alle imprese che hanno richiesto le figure professionali, la rassegna dei bandi, la predisposizione e l'invio di newsletter, delle visite aziendali e l'attivazione di 5 tirocini formativi e di orientamento a favore dei giovani. Il progetto è riservato alle ditte marianesi e avrà la durata sperimentale di un anno: ogni settimana gli addetti dello sportello dedicheranno 12 ore per questa iniziativa, per 40 settimane. Il compenso pattuito, però, verrà liquidato per il 60% subito, mentre la restante parte sarà soggetta al raggiungimento degli obiettivi previsti dal progetto e quindi saldata – in toto o in parte – solo a in base ai risultati conseguiti. Per l'assessore Pozzi questa fase rappresenta il terzo passaggio di un progetto avviato nel 2007 con lo sportello lavoro, potenziato a metà 2009 e ora ampliato con il coinvolgimento delle aziende. Lo sportello è in via Garibaldi ed è aperto il lunedì dalle 9 alle 10,30 e il giovedì dalle 11 alle 12,30.

l.barocco

© riproduzione riservata