Martedì 08 Marzo 2011

Como, 600 donne perseguitate all'anno
Per le denunce c'è il numero verde

COMO Dal 3 marzo è attivo il nuovo numero verde contro lo stalking: 80016665. Un'iniziativa che parte proprio nel giorno della festa della donna. Un numero per dire basta contro la violenza fisica, psicologica, sessuale, economica e la violenza subita dai figli costretti ad assistere ai maltrattamenti. Viene fornito un servizio di ascolto e di supporto a tutte le vittime dello stalking, che possono essere anche uomini, sebbene la statistica indica siano una minoranza. La maggior parte delle violenze sono infatti subite da donne. Dal 1 gennaio 2009 al 30 giugno 2010 sono state  600 le donne vittime di  maltrattamenti nel territorio provinciale, un fenomeno in costante crescita che rappresenta una vera e propria emergenza sociale.  La punta si è avuta nel secondo semestre del 2009 con 231 casi. 279 maltrattamenti provengono da segnalazioni operate dagli ospedali; 189 da telefono donna; 133 dalle forze dell'ordine e 25 dai servizi sociali. La maggior parte delle donne, 215, hanno tra i 28 ed i 37 anni di età; in 158 hanno tra i 38 ed i 47 anni; 105 tra i 18 e i 27 anni e solo 8 casi riguardano giovani al di sotto dei 18 anni. Il 65,74% delle donne è italiana. Il 26,51%  è extra comunitaria ed il 7,75% è europea. 251 donne, cioè la maggioranza, ha un lavoro; 87 sono casalinghe e 79 disoccupate. Va ricordato che lo stalking non riguarda il coniuge o il convivente. In quel caso il reato è di maltrattamenti. La maggior parte dei casi di maltrattamenti (491) si è concretizzato in violenza fisica; 328 casi concernono violenza psicologica; 94 violenze  tipo economico; 69 casi sono di stalking e 32 riguardano violenze sessuali. L'attivazione del numero verde nasce dalla collaborazione tra l'assessore provinciale Simona Saladini e Telefono Donna e l'associazione InfraMente. Al telefono risponderà un operatore dal lunedì al sabato per 4 ore. E' gratuito e nelle ore in cui non è previsto il servizio risponderà una segreteria che garantirà comunque l'anonimato. Inoltre a Mariano Comense verrà istituito,  da mercoledì  prossimo (alle 18 l'inaugurazione) uno sportello contro lo stalking: saranno presenti l'avvocato Franca Rassu ed una psicologa che offriranno ascolto, supporto, consulenza psicologica e legale. Lo sportello sarà aperto dalle 9.30 alle 13. Inoltre prosegue l'attività di sportello gestito a Como da Telefono donna (dal lunedì al venerdì per 4 ore al giorno). In più verrà realizzato un vademecum con le principali norme in materia. Ad aprile infine con molta probabilità sarà organizzato, dall'amministrazione provinciale, un convegno dove si parlerà di maltrattamenti e di stalking. «Vogliamo dare risposte concrete - ha detto l'assessore Simona Saladini durante la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa - è il frutto del lavoro degli ultimi due anni. Domani verrà approvato il piano nazionale contro la violenza». Il numero verde è  stato finanziato dalla Provincia, con un contributo di 20.000 euro. Un passo indietro rispetto al 2010, quando erano stati stanziati 90.000 euro.
Amalia Barbara Di Bartolo

a.savini

© riproduzione riservata