Venerdì 11 Marzo 2011

Valgard: dalle Orobie
conquista Cartoomics

È un debutto con il sorriso sulle labbra quello di ComiXrevolution – la fumetteria cittadina in galleria Fanzago – sul versante editoriale. Infatti la prima pubblicazione autoprodotta con il suo marchio è un fumetto umoristico intitolato Valgard, opera di Michele Carminati, disegnatore e autore debuttante anche se già pratico del lavoro con chine e matite.

Michele Carminati ha conseguito il diploma al liceo artistico per poi completare i suoi studi all'accademia Carrara di Bergamo. All'interesse per l'arte classica e contemporanea però ha abbinato la passione per la grafica, l'illustrazione e ovviamente il fumetto.

«Per affinare la sua tecnica nell'ambito del fumetto Michele si è affidato alla nostra scuola – spiega Max Zazzi di Comixrevolution -nelle valide mani del docente Fabiano Ambu (disegnatore di Dampyr per la Bonelli editore). Con questa nostra iniziativa speriamo di far conoscere e spronare la creatività dei nostri alunni, in modo da poter dare loro la possibilità di pubblicare e di entrare a far parte del fantastico mondo del fumetto».

Valgard è un fumetto che narra le buffe disavventure di un corpulento quanto maldestro guerriero: armato di spada e protetto da elmo cornuto l'eroe si imbatte in situazioni impreviste che spiazzano le sue attitudini belligeranti. L'albo di Carminati ha anche un insolito coprotagonista vegetale: il fiore di campo Flauer che, pur ancorato al suo destino terreno, sa vincere la monotonia con battute fulminanti e comici siparietti che coinvolgono api, oggetti smarriti e alieni pasticcioni.

Senza scadere in tormentoni o impantanarsi nella satira, Carminati presenta una sua originale vena umoristica che bilancia tempi e toni alla ricerca mai facile di una risata spensierata. E per ottenere questo risultato i suoi Valgard e Flauer sposano la linea della spontaneità, proprio come una margherita di prato.

La presentazione ufficiale di Valgard si terrà durante la fiera di Milano Cartoomics dall' 11 al 13 marzo allo stand di Artist Alley-ComiXrevolution, dove l'autore firmerà le copie e regalerà degli sketch a chi acquisterà il fumetto. Per avere un'idea di Valgard potete sbirciare a questo indirizzo.

Quanto a Cartoomics - che si tiene nel padiglione 4 di FieraMilano city - il tema guida della diciottesima edizione è l'abbinamento fumetto e moda. Un Superman senza mantello avrebbe lo stesso effetto? E Paperone senza ghette o Charlie Brown senza il suo maglione? Da qui l'idea di una mostra della fondazione Franco Fossati che analizza le caratteristiche e l'evoluzione dei costumi e del "costume" di supereroi e personaggi delle vignette. Da segnalare anche la mostra dedicata alle locandine disegnate per il cinema degli anni '70 da Sandro Simeoni e quella del Cerchio giallo, che ricorda lo scrittore Giorgio Scerbanenco con un'esposizione di illustrazioni e copertine di libri.

Cartoomics è un contenitore che somma gioco, collezionismo, hobby e arte. L'area di Ludica, oltre ai giochi da tavolo e di strategia, avrà un angolo speciale per i classici giochi da bar: flipper, freccette, ping pong ecc. I videogames faranno la parte del leone con gli ultimi titoli per console e vecchi successi. I riflettori saranno però puntati sul torneo ufficiale italiano di Mortal Kombat che designerà il finalista per la sfida che assegnerà il titolo europeo.

Grande fermento anche nell'area cosplay che conterà sulle sfilate dei gruppi organizzati dedicati ai mondi di Guerre Stellari, Star Trek, Resident Evil, Battlestar Galactica e altri ancora, ma vivrà il suo momento più intenso con la gara che dovrà incoronare il re e la regina della manifestazione.

E parlando di premi, Cartoomics celebra autori e iniziative che hanno dato impulso alla diffusione del fumetto. I riconoscimenti di quest'anno vanno al lanificio Cerruti di Biella che per la sua campagna promozionale si è affidato alle splendide tavole di Massimiliano Frezzato. Il premio alla carriera va invece a Carlo Peroni, autore di migliaia di disegni e illustrazioni che hanno fatto la storia del fumetto sulle pagine di testate come Il Giornalino, Il Vittorioso, Il Correre dei Piccoli, cogliendo poi un successo personale con i personaggi proposti in Germania e in Giappone. L'attenzione ai nuovi media viene invece testimoniata con il premio al blog delle Comic strip, che riunisce gli sguardi sul quotidiano di autori diversi per creare una sorta di binomio cronaca-fumetto.

Il programma completo di Cartoomics lo trovate su www.cartoomics.it

r.clemente

© riproduzione riservata