Martedì 22 Marzo 2011

Cantù ripiana i debiti sportivi
con un campo da calcetto

CANTU' Ripianare i debiti con il calcetto. Non il calciobalilla, da bar, ma quello giocato, a cinque o sei giocatori. Per la travagliata gestione del centro sportivo comunale Toto Caimi, in via San Giuseppe il comune e le associazioni interessate stanno prendendo in considerazione la possibilità di spostare lo skatepark. Per lasciare posto a un campo di calcetto, da affittare agli amatori in tacchetti. Una soluzione annunciata dall'assessore al bilancio Maurizio Farano. «Siamo ancora alle prime battute e del discorso se n'è appena accennato - spiega l'assessore - ci vorrà ancora del tempo, per capire se sarà davvero così. Però vogliamo capire come uscire tutti da questa situazione. Il Consorzio Sport ha qualche debito arretrato con il comune: circa 20mila euro. Una cifra che rischieremmo di dover pagare con i soldi del municipio. Quindi, si pensa a un più redditizio campo da calcetto. I ragazzi dello skatepark sarebbero già disponibili a spostarsi».
Le rampe potrebbero finire in corso Europa. «Nel centro sportivo tra corso Europa e via Giovanni XXIII, tra i due campi da tennis, c'è un terreno utilizzato come deposito da Canturina Servizi - dice Farano - nel momento in cui l'azienda non dovesse aver più bisogno di quell'area, potrebbero essere montate lì le rampe per gli skateboard. Un'ipotesi tutta da valutare». Per gli skaters si tratterebbe, nel caso, del secondo trasloco in pochi anni. Inaugurato nella centralissima via Unione durante il primo mandato di Tiziana Sala, quando era assessore allo sport Gennaro Novelli, lo skatepark è finito al Toto Caimi di Vighizzolo. Se il campo di calcetto dovesse concretizzarsi, il secondo trasferimento sarebbe sempre in una zona periferica di Cantù. Ma dall'altra parte della città. Comunque, vicino al liceo Enrico Fermi e all'istituto Sant'Elia.
Si attende in pratica una riscrittura della convenzione. Il consorzio di gestione del Toto Caimi, dove in passato non sono mancate cause legali, ad oggi è formato da quattro associazioni sportive. L'Equipe '88 - pallacanestro - a maggio dello scorso anno non risultava nemmeno iscritta ai campionati. La Briantea '84 ha sede al «Caimi» ma non si allena più in loco. Restano il Gruppo Pattinatori Mobili Cantù e il Basket Team Femminile '92. La gestione del campo da calcetto, se dovesse passare l'idea arrivata nel corso di una serie di incontri, sarebbe ovviamente curata dal consorzio. Di altre proposte, per il momento, non ce ne sono.

l.barocco

© riproduzione riservata