Venerdì 22 Luglio 2011

Missione compiuta
La funicolare è arrivata

(g. alb.) Dopo oltre vent'anni di onorato servizio, anche la seconda carrozza gialla della funicolare Como-Brunate è andata in pensione. Ieri, a una settimana di distanza dalla prima, è arrivata in città la carrozza color malva, giunta in piazza De Gasperi verso le 10.45, a bordo di un tir proveniente da Erba, dove ha sede la ditta di trasporti Porro, che l'ha ospitata per tutta la notte dopo lo sdoganamento (proveniva da Berna) avvenuto nella serata di giovedì. Un'ora abbondante di viaggio, che ha creato qualche rallentamento al traffico - già sostenuto per lo sciopero dei bus - in particolare nell'ultima parte del tragitto, cioè da piazza del Popolo a viale Geno, passando per largo Leopardi, infilato contromano vista l'impossibilità di svoltare in via Foscolo da via Manzoni, a causa delle dimensioni del trasporto eccezionale.
Il tir ha fatto ingresso nella piazzetta preceduto dalla mastodontica gru che ha effettuato lo scarico e il carico delle carrozze, al cospetto di molti curiosi venuti apposta e di turisti ritrovatisi per caso nel bel mezzo di una operazione tanto curiosa quanto rara a vedersi, compresa la famiglia francese che ha rischiato di vedersi portare via l'auto parcheggiata nonostante il divieto. Strada chiusa e pedoni tenuti prigionieri per un quarto d'ora dietro le transenne della piazzetta, per il tempo necessario a consentire ai mezzi pesanti di posizionarsi. Prima di ferragosto la riapertura.

Leggi gli approfondimento nell'edizione de La Provincia in edicola sabato 23 luglio

a.savini

© riproduzione riservata