Lunedì 01 Agosto 2011

Lenno, il Lido va oltre l'orario
Il sindaco ordina 3 giorni di stop

LENNO - La guerra della movida dalla città raggiunge le aree turistiche d'eccellenza, il mitico Golfo di Venere, con effetti clamorosi in quanto ha fatto una vittima eccellente. Nel mirino dei provvedimenti restrittivi è finito il Lido di Lenno, uno tra i locali più blasonati, punto d'incontro di villeggianti e turisti, per la grandissima parte giovani, che trovano l'ambiente ideale per trascorrere le ore serali e notturne tra le milleluci di un lago incantato e allettanti richiami musicali.
Il clamore, nel fine settimana, è stato suscitato dalla notifica a Davide De Ascentis, socio accomandatario della società D&D Sas che ha in gestione il lido lennese di proprietà comunale, di un'ordinanza del sindaco Mario Pozzi con la quale «viene stabilita la sospensione, quindi la chiusura di ogni attività, dell'esercizio pubblico per tre giorni, il 2, 3 e 4 agosto».
Nello stop rientra anche la balneazione, un evento che non ha precedenti, tenendo conto del momento clou della stagione già pesantemente compromessa dal brutto tempo. Contro il provvedimento, recita il documento, è ammesso il ricorso al Tar entro 60 giorni, ma i tempi sono strettissimi e non è dato conoscere se l'ordinanza sindacale potrà essere o meno impugnata.

Leggi il servizio completo nell'edizione de La Provincia in edicola lunedì 1 agosto

m.schiani

© riproduzione riservata