Venerdì 11 Novembre 2011

Sant'Omobono
Festa patronale

Un fine settimana denso di appuntamenti celebra la festa patronale di Sant'Omobono Terme. Per sabato 12 e domenica 13 novembre in occasione della Festa di Sant'Omobono, patrono della parrocchia di Mazzoleni, l'amministrazione comunale, grazie all'aiuto delle Associazioni, ha predisposto una serie di iniziative che coniugano lo sport, con l'enogastronomia e il religioso: gara di bocce e pesca, quadrangolare di calcio, incontri di pallavolo, esibizioni di ginnastica artistica, concerti, giochi per bambini, camminate non competitive per le quattro frazioni del comune, bancarelle con prodotti tipici e molto altro ancora.

Per i buon gustai
I ristoranti festeggiano il Santo Patrono tornando alle tradizioni e proponendo, sia sabato che domenica, nel menù un piatto di “büsèca” (minestra di trippa) servita, come vuole l'usanza, con un quarto di vino rosso e del pane. Il costo del piatto va dagli 8 ai 10 euro. Aderiscono all'iniziativa: Taverna 800 (035.851162); La Casera (035.852960); Posta (035-851134); Roncaglia - Cà Contaglio (035.851106); Il Bosco (347.0654612); Roham (345.3594720); Bigiù (035.852971); Locanda Fonti (035.851167); Al Ponte (035.851056). È richiesta la prenotazione.

Domenica 13 novembre, nella frazione di Mazzoleni dalle 9 alle 16 è allestito il mercato e il mercatino dell'artigianato e dei prodotti tipici, accompagnato da degustazioni, da caldarroste e vin Brulè.

Per chi è alla ricerca di curiosità
Sabato e domenica viene esposto il primo pezzo storico di 3.150 mq del più grande tricolore mai realizzato. L'iniziativa è promossa dal Comitato «Una bandiera per l'Italia», che ha l'obiettivo di creare una bandiera da guinness dei primati di oltre 66 mila mq, in quadrotti alla guisa del vestito di Arlecchino. Per il momento il Comitato ha realizzato un primo pezzo di 3.150 mq che viene esposto come «Pietra Miliare del progetto» a Sant'Omobono Terme, in quanto comune che per primo ha recepito il valore dell'iniziativa. La bandiera è in mostra sabato 12 dalle ore 14 al Campo sportivo di Selino Basso; mentre domenica 13 viene spostata in Piazza Mazzoleni dove alla 11 verrà benedetta. Durante il weekend è allestita anche la mostra fotografica «Geologia e grotte della Valle Imagna» del Gruppo Speleologico Valle Imagna

Per i bambini
Per i più piccoli la proposta è variegata: i Mandala (sabato dalle 14 alle 16) al Palazzetto dello Sport «Elia Frosio», si tratta di un gioco aperto ai bambini dai 5 agli 11 anni che prevede composizioni geometriche colorate di origine tibetana fatte con la sabbia. I disegni vengono riempiti con trucioli colorati di legno, elemento che rispecchia la tradizione della comune valdimagnino. Sempre sabato a partire dalla 16 è in programma la premiazione del concorso «Un disegno per l'Italia».

Per gli sportivi
Diverse le iniziative per chi vuole cimentarsi con le attività sportive.
Sabato 12 dalle 14 gara di bocce e quadrangolare di calcio fra le frazioni. Domenica 13 parte alle 8,30 dal piazzale della Parrocchia di Selino Basso la Camminata dei 4 Campanili, una passeggiata lungo i sentieri rurali che collegano le frazioni di Sant'Omobono Terme: da Selino Basso si raggiunge la contrada Ca' del Leo, da lì si sale alla parrocchiale di San Giacomo nella frazione di Selino Alto, da dove, dopo una breve sosta con ristoro, si ridiscende verso Selino Basso. Dalla frazione centrale del comune si risale attraverso via Caretti alla parrocchiale di San Bernardino nella frazione di Cepino per poi raggiungere, dopo un ristoro, la parrocchiale di Sant'Omobono a Mazzoleni, dove alle 11 è in programma una visita guidata alla chiesa parrocchiale.
Domenica 13 novembre alle 8 con la gara di pesca dilettantesca si inaugura ufficialmente il laghetto artificiale che si trova lungo il torrente Imagna. Dalla 14,30, nel Palazzetto dello Sport Elia Frosio, si susseguono l'incontro di pallavolo esordio femminile under 12; e l'esibizione di ginnastica ritmica sportiva della squadra femminile «Orobica Ginnastica».

Le funzioni religiose
Sabato 12 novembre alle 20 è prevista la recita dei vespri nella parrocchiale di Mazzoleni a cui seguirà la processione religiosa per le vie del paese e a concludere un concerto per organo e clarinetto del duo cameristico Dufay. Domenica alle 18 i festeggiamenti per il patrono si concludono con la S.Messa, la consegna del premio «Carità» e il lancio delle «lanterne volanti».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata