Martedì 22 Novembre 2011

Sisme, ancora fabbrica ferma
Domani l'ultima mediazione dal prefetto

Sciopero a singhiozzo, in attesa del tentativo di mediazione del prefetto.
Domattina, alle 12, il rappresentante locale del governo, Michele Tortora, ha convocato azienda e sindacati per cercare di far ripartire la trattativa sulla gestione dei trecento esuberi annunciati, saltata nella tarda serata di venerdì, dopo un incontro fiume in Confindustria. 
Oggi, intanto, è proseguito lo stato di mobilitazione, con scioperi articolati e relativo presidio davanti alla fabbrica; bloccati i camion diretti in azienda. Oggi, in concomitanza con la convocazione dal prefetto, fermo totale dell'attività produttiva con picchetto all'esterno. Una delegazione di lavoratori manifesterà davanti alla prefettura, pacificamente come già lunedì per le strade di Olgiate.
Le speranze per far ripartire la trattativa sono riposte nella mediazione del prefetto, cui il sindacato chiederà anche di attivare il tavolo ministeriale, unica sede ormai ritenuta idonea a svolgere un ruolo di garanzia reciproca tra le parti rispetto ai contenuti e ai tempi di un accordo sempre più difficile.

e.conca

© riproduzione riservata