Martedì 29 Novembre 2011

Orsenigo, un video dei Litfiba
per il Giardino di Luca e Viola

ORSENIGO  Anche Piero Pelù e i Litfiba scendono in campo come testimonial del "Giardino di Luca e Viola", l'associazione nata a maggio in ricordo di Luca Molteni, scomparso a febbraio per una rara malattia genetica, la sindrome di Duncan, e di Viola Galimberti, scomparsa nel 2006 a causa di una meningite.

Il "gancio" che ha permesso di raggiungere i Litfiba è stato<+G_NERO> Enrico Galimberti<+G_TONDO>, zio della piccola Viola, che abitando a Firenze è riuscito a contattare il famoso cantante e a presentargli gli obiettivi del sodalizio: Pelù non ha esitato a fare un video in cui invita a collegarsi al sito dell'associazione (http://www.ilgiardinodilucaeviola.org) per conoscerla e sostenerne le iniziative.

Giovedì, alle 21, il sodalizio terrà una serata di presentazione a Orsenigo nella sala civica di via Leopardi. Nel corso della serata verranno ricordate le cose fatte e fissato il cammino da compiere, invitando nuovi associati ad iscriversi. «In questi mesi abbiamo aiutato economicamente un ragazzo di Venezia che doveva sostenere un viaggio in America per sottoporsi a delle cure contro la leucemia - spiega Alberto, papà di Luca -Collaboreremo poi con il Policlinico di Milano per la raccolta del sangue cordonale». L'obiettivo è quello di far conoscere alla gente la possibilità della donazione del sangue del cordone ombelicale, che contiene cellule staminali, importanti per la cura di gravi patologie. Il gruppo intende anche sostenere le spese di trasporto del sangue cordonale. Prosegue poi la collaborazione con  Admo (Associazione donatori midollo osseo); inoltre i volontari si stanno cimentando nella creazione di bomboniere e biglietti natalizi solidali, i cui soldi saranno utilizzati per i diversi obiettivi dell'associazione, che , con la collaborazione del Comune, potrebbe avere una sede in paese.

g.devita

© riproduzione riservata