Venerdì 13 Gennaio 2012

Un anno e 365 eventi culturali
Da Bruegel a Sant'Elia a Como

Pur in scadenza di mandato, l'assessore alla cultura di Palazzo Cernezzi Sergio Gaddi non ha rinunciato a organizzare un calendario di eventi artistici sostenuti dal comune per tutto il 2012. Ieri mattina in Pinacoteca ha raccolto sotto il cappello "365 giorni d'arte" un programma fittissimo di mostre, con quella dedicata alla dinastia Bruegel a Villa Olmo a ricoprire un ruolo centrale. La stessa sede, è ufficiale, ospiterà per la seconda volta Parolario, dopo il successo dell'anno passato, e per la prima Miniartextil, due eccellenze comasche che troverebbero, così, una collocazione definitiva.
«Ma non c'è solo Villa Olmo», ha commentato lo stesso assessore che tra le tante iniziative ha presentato, in anteprima, il concretizzarsi tanto atteso di una grande esposizione dedicata ad Antonio Sant'Elia realizzatasi grazie all'intervento del Rotary, presenti il Armando Sommariva e Alberto Mascetti a illustrare un progetto che prevede la catalogazione e digitalizzazione delle opere, una mostra permanente in Pinacoteca di trentacinque originali e proiezioni dei disegni del grande architetto lariano. Inoltre gli altri spazi espositivi comaschi (San Pietro in Atrio, lo Spazio Antonio Ratti, il Chiostrino di Sant'Eufemia, il Broletto, lo Spazio Natta e, naturalmente, i Musei civici) saranno impegnati pressoché costantemente da mostre, con un occhio particolare ai giovani, cui è dedicata anche la collettiva "Italian new brow" oltre alla quarta edizione del concorso "Co. Co. Co. Como contemporary contest".

e.frigerio

© riproduzione riservata