Lunedì 12 marzo 2012

Don Marco ammette tutto
Ma per ora resta in carcere

COMO - Si è concluso questa mattina poco prima di mezzogiorno l'interrogatorio in carcere di don Marco Mangiacasale, economo della Diocesi nonché ex parroco di San Giuliano, arrestato con l'accusa di violenza sessuale reiterata nei confronti di una minorenne. I difensori del sacerdote hanno presentato al giudice Maria Luisa Lo Gatto una istanza di attenuazione del regime di carcerazione, indicando una struttura eccelsiastica nella quale consentire all'indagato di scontare gli arresti domiciliari. Il gip si è riservato la decisione fino a domani. Sul contenuto dell'interrogatorio, come conferma l'avvocato Renato Papa, don Marco ha ammesso gli addebiti: "Ha tenuto un comportamento ampiamente collaborativo e ammettendo gli addebiti che gli sono stati contestati", ha detto l'avvocato.

s.ferrari

© riproduzione riservata