Sabato 01 Settembre 2012

L'appello di un'allergica
"Canturini tagliate le erbacce"

CANTU' - Si chiama ambrosia, è la "regina" delle piante che causano allergia in questo periodo a numerose persone, ed è da tempo nel mirino di molte ordinanze comunali, che ne impongono il taglio da parte di chi tiene giardini incolti oppure, come frontista, non si cura delle erbacce che crescono davanti a casa. Qui il sito con la "mappa" dei pollini e delle allergie in regione.


Rita Grassi, allergica all'ambrosia che fiorisce proprio in questi giorni in numerosi luoghi della città, ha quindi protestato con una lettera per sollecitare il Comune di Cantù ad applicare l'ordinanza che impone ai frontisti e a chi ha degli appezzamenti di terra di falciare con cura le piante infestanti, proprio per impedire l'esplodere delle allergie. L'ultimo testo in materia è ancora della giunta Sala, del 2011, e prevede multe da 25 a 500 euro per chi non ne osserva le prescrizioni.


Altri dettagli sul numero in edicola de La Provincia.

p.batte

© riproduzione riservata