Giovedì 20 Settembre 2012

Cantù, l'incubo via Saffi
Non sarà presto riaperta

CANTÙ - Via Saffi è un incubo. Difficile che prima di sabato si possa riaprire al traffico. Sotto, la strada è mezza andata, con le tubature ormai incapaci di reggere l'urto di un temporale violento, un nubifragio. Sopra, in via Saffi, si aprono i crateri per il lavoro di erosione nel sottosuolo. L'acqua che non perdona. Bene che il Comune, pur senza soldi, intervenga, dicono i residenti.

Si chiedono però quanto passerà fino alla prossima buca improvvisa, quanto tempo ci vorrà fino al prossimo lavoro tampone, in un'ottica da intervento d'emergenza incapace di sanare, causa mancanza fondi, un problema trascurato nel corso dei decenni.

Mercoledì gli operai hanno lavorato per sistemare la strada, ma è difficile che entro sabato via Saffi possa essere riaperta. E nel frattempo cresce la preoccupazione.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola giovedì 20 settembre.

r.foglia

© riproduzione riservata