Sabato 01 Dicembre 2012

Tifosi del Siena a processo
per i tafferugli al palazzetto

CANTU' La conseguenza del tafferuglio con i carabinieri, scatenata dai tifosi del Siena è un discreto elenco di articoli del codice penale. Resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, il concorso in reato, la contestazione dei futili motivi, le aggravanti del caso. In occasione della partita contro Cantù dell'aprile 2006, all'esterno del palazzetto di Cucciago, una cintura roteata nell'aria, sommata a pugni e calci, ha ferito due uomini dell'Arma. Mercoledì, al Tribunale di Cantù, si è svolta un'udienza del processo nei confronti di Marco Furia e Emanuele Putti. I due tifosi del Siena - rispettivamente, 31 e 32 anni - non si sono presentati. In aula, davanti al giudice Ferdinando Buatier de Mongeot, è stata sentita la testimonianza di Nicola Menon, 32 anni, all'epoca dei fatti carabiniere in forza alla stazione di Pognana Lario.

e.marletta

© riproduzione riservata