Mercoledì 19 Dicembre 2012

Autostrada, Orsenigo si impunta
Il sindaco ricorre come la Viganò

ORSENIGO - Si arricchisce di un nuovo capitolo la questione del passaggio del tracciato autostradale Varese - Como - Lecco: la giunta comunale ha deciso di ricorrere al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tribunale amministrativo regionale che imponeva sostanzialmente d'inserire l'autostrada nel Piano di governo del territorio, approvato nel 2011.

La precedente amministrazione, guidata da Licia Viganò, non aveva inserito nello strumento urbanistico il tracciato autostradale che veniva considerato prioritario dalla Regione: la scelta mirava a sottolineare la contrarietà di Orsenigo all'autostrada. La Regione aveva impugnato la decisione, ritenendo l'opera prioritaria e chiedendo che venisse annullata la parte di Piano che la escludeva e che venisse imposto al Comune d'inserirvi il tracciato.

Il Tar, nei mesi scorsi, ha accolto le tesi della Regione e la sentenza ha sostanzialmente imposto al Comune dìinserire l'autostrada nel Pgt. Nel frattempo l'amministrazione comunale è cambiata con la vittoria, alle elezioni amministrative di maggio, di Mario Chiavenna.

La contrarietà all'autostrada ha da sempre accomunato le forze politiche in paese, anche se il primo cittadino, già da quando era in minoranza, ha sempre sottolineato un approccio pragmatico e meno ideologico, sottolineando «l'importanza di fare scelte che portino a risultati concreti, senza schierarsi in battaglie ideologiche che poi rischiano di non servire».

Leggi i particolari nell'edizione de La Provincia in edicola mercoledì 19 dicembre

m.delsordo

© riproduzione riservata