Giovedì 03 Gennaio 2013

Lomazzo, Gratta e sosta al via
Da ieri posteggiare si paga

LOMAZZO - «Va bene pagare per ottenere il pass, ma alla fine cosa serve se poi tutti i posti sono occupati e si è costretti a lasciare l'auto lontano dal centro?». Se lo chiedono in molti tra i residenti in occasione del primo giorno di Gratta e sosta.

Una delle tante perplessità che accompagnano l'introduzione della sosta a pagamento voluta dall'amministrazione comunale. Non per fare cassa, ha assicurato in più occasioni, ma per razionalizzare la sosta in centro, soprattutto nelle aree a ridosso della stazione ferroviaria delle Nord.

Annunciata più volte, prevista già a partire dalla metà dello scorso dicembre e poi slittata per motivi tecnici, la sosta a pagamento è entrata in vigore di fatto proprio ieri visto che il primo gennaio era una giornata festiva.

Una partenza in sordina visto che le scuole sono ancora chiuse come pure qualche azienda, e il flusso dei pendolari è ancora ridotto rispetto al solito.
Tanto che molti dei duecento posti auto diventati a pagamento ieri risultavano vuoti: deserti apparivano soprattutto i parcheggi più decentrati, ad esempio quello in zona cimitero.

Un primo giorno, vuoi anche per il clima ancora vacanziero, caratterizzato da una tiepida accoglienza da parte di utenti e da parte di chi ha il compito di distribuire i Gratta e sosta. Distribuzione caratterizzata da alti e bassi e non ancora assestata.

r.caimi

© riproduzione riservata