Martedì 08 Gennaio 2013

Assegni con firme false
Per il promotore anche la truffa

COMO Si aggrava la posizione del promotore finanziario di Erba denunciato da almeno tre clienti della banca Cesare Ponti dopo che i loro risparmi si erano volatilizzati all'improvviso.
Oltre all'accusa di appropriazione indebita per una somma che sfiora il milione di euro, il dipendente (ormai ex, visto che la banca d'affari ha già avviato una procedura disciplinare a suo carico) deve rispondere anche di truffa aggravata.
Secondo la contestazione ipotizzata dalla procura - il pm titolare del fascicolo è Massimo Astori - e dagli uomini della guardia di finanza, Giornelli avrebbe anche falsificato le firme di alcuni clienti per riuscire a trasferire fondi dal loro conto corrente al suo.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola mercoledì 8 gennaio

a.savini

© riproduzione riservata