Mercoledì 09 Gennaio 2013

Rovello, sta male in casa
lo salva la moglie

ROVELLO PORRO - Stava morendo in casa per una emorragia interna, deve la vita alla moglie che preoccupata per il fatto che non rispondeva al cellulare ha chiamato i carabinieri che sono entrati nell'abitazione dove l'uomo era steso sul pavimento privo di conoscenza.

L'intervento risale alla serata di lunedì quando una pattuglia della stazione di Mozzate è arrivata in via Dante, poco prima delle 22, su richiesta di una donna di trent'anni visibilmente preoccupata perché, nonostante i numerosi tentativi, era dal pomeriggio che non riusciva a contattare il marito.

I carabinieri aprivano a spinta una finestra e una volta all'interno trovavano l'uomo ormai incosciente sul pavimento della cucina con il volto tumefatto.

Il 118 faceva intervenire sul posto l'automedica. Constatata la gravità delle sue condizioni l'uomo è stato trasportato in ambulanza al Sant'Anna da dove è stato poi trasferito in elisoccorso a Gravedona dove risulta essere ancora ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Terapia intensiva per una emorragia interna di attesa di essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

r.caimi

© riproduzione riservata