Venerdì 01 Febbraio 2013

Como, tabaccaia
fa scappare il bandito

COMO Lui gli ha puntato la pistola addosso. Lei, con freddezza e coraggio, gli ha "puntato" il telecomando dell'allarme antirapina. E così il bandito è stato costretto a fuggire.
Rapina fallita, ma soprattutto grande prontezza. È quanto avvenuto giovedì mattina ad Albate, alla tabaccheria Martinelli di via Canturina 130. Il racconto è della stessa protagonista, la signora Lucia, madre della titolare del negozio. «Erano le 10.45. Un cliente era appena uscito, quando è entrato il bandito. Del volto si vedeva giusto il naso: aveva un berretto in testa, gli occhiali da sole e uno scaldacollo, tirato su per coprire la bocca».
Ma la tabaccaia non si è fatta trovare impreparata. «Aveva una pistola in mano. Mi ha detto solo "Dammi i soldi". Ma io, da sotto il bancone, ho tirato fuori il telecomando dell'allarme antirapina e gliel'ho messo sotto il naso, dicendogli che ormai avevo schiacciato il bottone».
Il rapinatore, a quel punto, spiazzato dalla freddezza della donna, ha preferito scappare, prima che arrivassero le forze dell'ordine.

f.angelini

© riproduzione riservata