Martedì 05 Febbraio 2013

Cinque offerte a Lanzo
per il vecchio Touring

LANZO D'INTELVI - L'albergo ristorante "Touring" in vetta alla Sighignola, di proprietà del Comune, snobbato per cinque anni, ora sarà sicuramente assegnato attraverso  una concessione onerosa. Dopo due aste andate deserte e rinvii vari, la giunta guidata dal sindaco Patrizia Zanotta ha considerato formalmente valide le cinque manifestazioni d'interesse pervenute in municipio per la concessione dell'albergo del demanio municipale.

Dopo l'adesione dei primi tre imprenditori gli uffici competenti, sentito anche il parere del legale di fiducia dell'ente, hanno accolto la partecipazione di altre due imprese del posto, che hanno detto sì all'iniziativa del Comune dopo la scadenza del termine stabilito, fissato nelle 12 di giovedì 20 dicembre 2012.

Sarà una concessione d'uso a titolo oneroso e non una vendita, il contratto pubblico previsto per l'assegnazione del Touring. Questi i nomi delle cinque ditte partecipanti, tra le quali prossimamente sarà scelta quella che presenterà l'offerta più vantaggiosa: Rino Marelli, Marco Leccioli dell'Unicredit Business Integrated Solutions, Corinne Rattin, Andrea Braggio e Lucio Bordogna.

Il costo stimato dell'intervento di ristrutturazione ammonta a circa 800mila euro e sarà a totale carico del concessionario, mentre il canone di concessione viene fissato, attesa l'onerosità dell'intervento di manutenzione, in circa 516 euro annui. Il periodo di concessione è stato fissato in 29 anni.

Leggi i particolari e la storia dell'albergo nell'edizione de La Provincia in edicola martedì 5 febbraio

m.delsordo

© riproduzione riservata