Venerdì 08 Febbraio 2013

Arosio: troppi furti all'oratorio 
Installate porte blindate

AROSIO - Dopo una una serie di furtarelli e atti di vandalismo succeduti in questi ultimi sei mesi all'oratorio San Luigi, il parroco don Angelo Perego è passato alla controffensiva installando un sistema di antifurto e porte rinforzate - e in futuro si potrebbe arrivare anche alla videosorveglianza - per dichiarare guerra a chi ha ripetutamente violato la struttura che accoglie ragazzi e famiglie che hanno fatto dell'oratorio il loro punto di ritrovo e luogo di condivisione di principi e valori. 

Don Angelo Perego:  «Dalla scorsa estate sino alle recenti vacanze di Natale abbiamo dovuto fare i conti con degli episodi spiacevoli. Niente di tragico e drammatico: si è trattato di piccoli furti sicuramente messi a segno da qualche giovane, delle ragazzate, insomma».

Da una settimana all'oratorio San Luigi è stato attivato un sistema di allarme alle porte di ingresso del bar e della sala riunioni e proprio l'altro giorno «il fabbro ha sistemato delle porte a pantografo con tanto di griglia da posizionare sempre a quei due accessi in modo da rendere impossibile l'ingresso a chiunque».

Questo potrebbe essere solo l'inizio perché non si esclude nemmeno l'installazione delle telecamere: «In certi oratori già ci sono - conclude il parroco -: secondo me la questione è delicata e merita una discussione approfondita per cui ne parleremo prossimamente all'interno del consiglio dell'oratorio».

Leggi l'articolo completo su La Provincia di venerdì 8 febbraio

r.bianchi

© riproduzione riservata