Lunedì 18 Febbraio 2013

Gazzè, Il Cile e gli Stadio
Tris d'assi per il dopo Sanremo

MILANO - Archiviata la tensione dell'Ariston, per i partecipanti al 63° Festival è iniziato il momento della promozione, ma anche in questo i tempi sono cambiati. I concerti si vendono adesso, che la vetrina sanremese permette di "piazzare" meglio le date mentre i dischi, pubblicati nella settimana di gara, tentano la timida scalata alle classifiche e, per conquistare il pubblico si punta al contatto diretto offerto dagli "showcase".
Il primo ex concorrente a presentarsi al pubblico è uno dei giovani, Il Cile: oggi alle 18.30 sarà a Milano, a La Feltrinelli - Ricordi nella galleria di piazza Duomo.
Lorenzo Cilembrini, questo il suo vero nome, toscano, si è affacciato sulla scena l'anno scorso con una canzone amatissima in rete come "Cemento armato" e un album, "Siamo morti a vent'anni", ristampato con cinque inediti in occasione del Festival.
Naturalmente uno di questi è "Le parole non servono più", il pezzo cantato in gara, con poco successo. Domani pomeriggio, stesso luogo, stessa ora, ecco Max Gazzé per presentare "Sotto casa", canzone e album, prima di partire per un tour europeo: è atteso a Berlino, Londra, Barcellona, Parigi e Bruxelles, ma tornerà anche a Milano, all'Alcatraz l'11 aprile. Un altro giovane, che non ha lasciato però un segno particolare, è Andrea Nardinocchi, a La Feltrinelli di piazza Piemonte mercoledì alle 18.30. Poi ancora Annalisa, stesso luogo, venerdì 22 mentre la Mondadori di piazza Duomo ospiterà Simone Cristicchi sabato 23 e Chiara domenica 24 febbraio.
Ma c'è una popolarissima band italiana che, invece, sarà in scena già domani, al Teatro Nazionale: gli Stadio "sfidano" Sanremo esibendosi domani sera alle 21 al Teatro Nazionale di piazza Piemonte 12 (biglietti da 40,25 a 28,75 euro).
La band di Gaetano Curreri ha molto da festeggiare, come sottolinea il recente live "30. I nostri anni". Una carriera lunga dove non si sono fatti mancare l'Ariston: nel 1984 sono ultimi con "Allo stadio". Poi ancora nell'86, nel '99, nel 2007 e quest'album, forse non a caso, è stato registrato con la Sanremo Festival Orchestra. Gaetano Curreri ha partecipato anche come autore di canzoni davvero memorabili: "E dimmi che non vuoi morire" per Patty Pravo e "La tua ragazza sempre" per Irene Grandi.

p.berra

© riproduzione riservata