Lunedì 11 Marzo 2013

Lavitola e le tangenti a Panama
Capriotti estradato a Como

COMO Sarà consegnato domani, agli agenti della polizia di frontiera di Ponte Chiasso, l'imprenditore Angelo Capriotti, arrestato pochi giorni fa a Zurigo.

L'uomo è coinvolto nell'inchiesta condotta dalla Procura di Napoli in relazione a presunte tangenti versate a esponenti del governo di Panama, con la mediazione di Valter Lavitola per la realizzazione di carceri modulari nel Paese dell'America Centrale.

Il Gip di Napoli aveva emesso nei suoi confronti un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per corruzione internazionale. Una volta accompagnato a Ponte Chiasso, sarà immediatamente preso in consegna da personale della digos di Napoli che ha condotto l'indagine.

p.moretti

© riproduzione riservata